POLITICHE DEL LAVORO

Ufficio Consigliera di Parità

La Consigliera di parità effettiva e il Consigliere di parità supplente della Provincia di Avellino sono stati nominati dal Ministro del Lavoro con Decreto n. 124 del 25.09.2019, su designazione del Presidente della Provincia di Avellino. Il mandato dura 4 anni ed è rinnovabile una sola volta. 

Vincenza Luciano – Consigliera di parità effettiva
Mario Cerbone – Consigliere di parità supplente

Il Consigliere supplente agisce su mandato della Consigliera effettiva ed in sua sostituzione.

La Consigliera di parità provinciale svolge funzioni di promozione e di controllo dell'attuazione dei principi di uguaglianza, di pari opportunità e di non discriminazione tra donne e uomini nei luoghi di lavoro. Nell'esercizio delle sue funzioni è pubblico ufficiale ed ha l'obbligo di segnalare all'Autorità giudiziaria i reati di cui viene a conoscenza per ragione del suo ufficio.

Chi può rivolgersi alla Consigliera di parità

  • I cittadini che desiderano ricevere informazioni e richiedere tutela nei casi di discriminazione di genere.
  • Enti, aziende pubbliche e private, organizzazioni e associazioni per informazioni su opportunità, strumenti e incentivi per azioni positive volte a promuovere e valorizzare la presenza femminile.

Si tratta di un servizio gratuito.

Contatti

L’Ufficio della Consigliera di parità della Provincia di Avellino si trova al 2° piano del Palazzo della Cultura –

Museo Irpino e Biblioteca Provinciale “Giulio e Scipione Capone” -  Corso Europa, 251 – Avellino.

È possibile fissare un appuntamento attraverso i seguenti recapiti:

  • Segreteria tel. 0825/790536
  • email: cons-parita@provincia.avellino.it
  • PEC: consiglieraparita@pec.provincia.avellino.it

La Consigliera di parità riceve:

  • lunedì              dalle ore 11.00 alle ore 13.00
  • mercoledì        dalle ore 11.00 alle ore 13.00
  • venerdi            dalle ore 11.00 alle ore 13.00

News

Indietro

#iobevoirpino

16/04/2020 - 15:00:00 - Avellino

Da una sensibilità tutta al femminile nasce la declinazione dell’hastag nazionale #iobevoitaliano nell’invito all’acquisto di prodotti delle tante realtà vitivinicole del nostro territorio, che si sintetizza nello slogan #iobevoirpino.

Con il patrocinio della Provincia di Avellino, Amalia Leo, Ambasciatrice dell’Associazione Nazionale “Città del vino”, nonchè Sommelier, e Vincenza Luciano, Consigliera di Parità, hanno unito le loro voci per lanciare la campagna a sostegno del settore del vino in Irpinia attraverso il consumo delle nostre Doc e Docg fra le mura domestiche. A pesare sul mercato è stata la chiusura forzata di ristoranti, enoteche e bar che si è estesa anche all’estero, dove si sono moltiplicate le disdette per le difficoltà logistiche e per effetto della disinformazione, spesso supportata da una strategia denigratoria nei confronti dei prodotti italiani.

Un appello per aiutare a salvare migliaia di posti di lavoro nelle vigne, nelle cantine, nei servizi e nella distribuzione. Il manifesto non poteva che essere ideato da una wine designer a rafforzare il concetto della sinergia che le donne esprimono bene!